fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Kyle Lowry sulla gomitata di Simmons: “Non è successo nulla, può capitare”

Kyle Lowry sulla gomitata di Simmons: “Non è successo nulla, può capitare”

di Alessandro Lorenzi

Kyle Lowry, point guard dei Toronto Raptors, non sembra intenzionato a sollevare un polverone intorno alla scontro con Ben Simmons avvenuto durante gara 3 tra Toronto Raptors e Philadelphia 76ers.

Nel secondo quarto, Simmons ha colpito Lowry con una gomitata sotto l’altezza della cintura. Un colpo proibito che, nonostante i numerosi richiami di Lowry, non è stato sanzionato dagli arbitri. Nel post-partita, la point-guard di Toronto ha voluto chiudere immediatamente la questione definendo la gomitata di Simmons come un gesto non intenzionale. “Non è successo nulla. Lui stesso mi ha assicurato che si è trattato di un incidente fortuito”.

E’ importante sottolineare il fatto che i due giocatori, già in passato, erano stati espulsi a causa di uno scambio di parole andate ben oltre il semplice trash talking.

L’altro lato della medaglia, non solo Kyle Lowry vs Ben Simmons

Simmons-Lowry da una parte, Siakam-Embiid dall’altra. Vicenda simile ma con ruoli, esito e protagonisti diversi. Pascal Siakam, in lizza per il premio di giocatore più migliorato nonché giocatore imprescindibile per i Raptors, si è visto fischiare un “flagrant 1” per aver deliberatamente provocato la caduta della stella dei 76ers, Joel Embiid.

Al termine della partita, Siakam si è scusato pubblicamente con Embiid, attribuendo tutta la colpa alla frustrazione dovuta al mancato fischio dell’arbitro durante un suo tentativo di penetrazione a canestro. Con Philly che conduce ora la serie con un parziale di 2-1, gara 4 risulterà decisiva per entrambe le squadre con Toronto che è chiamata a riscattarsi e seguire il suo leader maximo Kawhi Leonard, apparso per larghi tratti davvero solo sull’isola, eccezion fatta per qualche lampo di Siakam.

Ma sono soprattutto Kyle Lowry e la panchina dei Toronto Raptors a dover fare qualcosa di più, sia in fatto di statistiche che di impatto vero e proprio sul match. Lowry spesso è protagonista di gara e uscite a vuoto e deve migliorare mentalmente per giocare un basket più efficiente in ogni situazione e contro ogni avversario.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi