E' vittoria e primo posto nel girone per Team USA, Brasile eliminato
146975
post-template-default,single,single-post,postid-146975,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

E’ vittoria e primo posto nel girone per Team USA, Brasile eliminato

E’ vittoria e primo posto nel girone per Team USA, Brasile eliminato

Anche la seconda fase dei Mondiali è giunta al termine, con la partita tra Team USA e Brasile che ne ha chiuso il programma dell’ultima giornata. La nazionale allenata da Coach Gregg Popovich ha vinto per 89-73, assicurandosi di chiudere al primo posto e a punteggio pieno il girone K. Dopo la sconfitta incassata sabato con la Repubblica Ceca, quella odierna è costata invece l’eliminazione ai sud-americani.

Popovich ha dovuto fare ancora a meno di Jayson Tatum, confermando il quintetto titolare composto da Kemba Walker, Donovan Mitchell, Joe Harris, Harrison Barnes e Myles Turner. Rispetto alla gara contro la Grecia, il commissario tecnico ha concesso molti più minuti ai lunghi, chiamati a contrastare sotto canestro Anderson Varejao. Proprio Myles Turner è stato il miglior marcatore dei suoi, con 16 punti, alla pari di Kemba Walker. 14 invece sono stati i punti del centro brasiliano ex, tra le altre, di Cleveland Cavaliers e Golden State Warriors, il quale ha anche afferrato 8 rimbalzi.

Brasile aggrappato a Team USA per due quarti e mezzo

Durante i primi due quarti di gioco, a farla da padrone è stato l’equilibrio. La nazionale a stelle e strisce ha provato l’allungo in più occasioni, ma i brasiliani sono sempre riusciti a rifarsi sotto. La squadra ha anche saputo reagire bene all‘espulsione dal terreno di gioco, avvenuta prima della metà del secondo periodo, del suo commissario tecnico, Aleksander Petrovic. L’allenatore croato è stato colpevole di un secondo fallo tecnico incassato per le eccessive proteste verso i direttori di gara.

Comunque, arrivati all’intervallo lungo il punteggio era ancora 43-39. Il Brasile è poi riuscito a rimanere a stretto contatto degli avversari per poco più di metà del terzo quarto, quando Team USA ha iniziato a costruire il proprio vantaggio finale. Il terzo quarto si è chiuso sul 67-56 in favore di Walker e compagni, che in apertura di quarto periodo hanno preso il largo sugli avversari. Il punteggio maturato nei minuti finali, ormai privi di grande significato, recita così 89-73.

Dopo due prime uscite claudicanti, contro Repubblica Ceca e Turchia, Team USA sembrerebbe aver trovato una certa quadratura del cerchio tra gioco e rotazioni. I Mondiali della squadra di Popovich si aprono così con cinque vittorie su cinque partite disputate. Probabilmente il risultato men che minimo da attendersi dalla nazionale a stelle a strisce, ma che dopo le vicissitudini estive vissute poteva non essere scontato come negli anni passati.

Ora Mitchell e compagni saranno attesi dal primo vero test di questi Mondiali: i quarti di finale contro la Francia di Evan Fournier. I francesi hanno chiuso al secondo posto un girone non semplice, vinto dall’Australia e con la Lituania eliminata di lusso.

Lorenzo Brancati
lolbra99@gmail.com

Malato di sport a 360 gradi. Seguo e faccio finta di capire di diversi sport, dal basket al calcio, fino ai motori, passando per il football americano e il baseball. Mi piace leggere e provare a scrivere farneticazioni a riguardo. Aspettando Godot, mi diverto a giocare con le parole e la palla a spicchi.

No Comments

Post A Comment