Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsGolden State Warriors Nurkic senza mezzi termini: “Green non ha imparato niente”

Nurkic senza mezzi termini: “Green non ha imparato niente”

di Mattia Picchialepri

Vittoria al cardiopalma, questa notte, per i Golden State Warriors: i californiani hanno vinto allo scadere dei regolamentari grazie a un canestro da lontano del solito Stephen Curry. Suns-Warriors è stata anche la rivincita della sfida personale tra Jusuf Nurkic e Draymond Green: l’ultimo incontro tra i due aveva portato alla squalifica e all’allontanamento dalla squadra del veterano di Golden State. Il centro bosniaco è tornato sull’argomento, nelle sue dichiarazioni post partita.

Nurkic-Green: la faida continua

Il centro dei Phoenix Suns, Jusuf Nurkic, non ha risparmiato critiche nei confronti dell’ala dei Golden State Warriors, Draymond Green, dopo la sconfitta per 113-112 dei Suns di questa notte contro i calforniani. Decisivo il solito Stephen Curry per i padroni di casa, che segna 30 punti e infila la tripla decisiva per le sorti della partita. Alla franchigia dell’Arizona non bastano i 32 di Devin Booker.

Nurkic ha pizzicato ancora Green durante la partita, definendolo “troppo piccolo” per marcarlo, dopo un canestro in post basso. Dopo che la situazione è accaduta a parti inverse, l'”orso ballerino” non ha esitato a rispondere. La faida continua anche ai microfoni: “È triste, non ha imparato nulla. È solo una questione di tempo prima che faccia del male a qualcun altro. Ritiro tutto quello che ho detto. Non merita una seconda possibilità“.

Tutto è iniziato quando i due giocatori hanno cominciato a fissarsi e scambiarsi parole. Successivamente, Klay Thompson si avvicinò e fece cadere la palla dalle mani di Nurkic, commettendo un fallo tecnico. La situazione si calmò quando la sicurezza dei Suns e Kevin Durant intervennero, insieme a Stephen Curry. “Ha provato a colpire le persone, il che non è qualcosa che dovrebbe fare, ma non mi interessa. Alla fine, ha scelto di giocare in quel modo. Nessuno si preoccupa per lui”. Il trash talking continua, in attesa del prossimo incontro tra i due, che potrà essere solamente ai playoffs.

You may also like

Lascia un commento