Home Mondiali Basket 2019 Mondiali FIBA, seconda giornata: Germania fuori, USA-Turchia e Brasile-Grecia da brividi

Mondiali FIBA, seconda giornata: Germania fuori, USA-Turchia e Brasile-Grecia da brividi

di Michele Gibin
brasile grecia

Seconda giornata dei Mondiali FIBA per i gironi E, F, G, e H e seconda partita delle competizione per Team USA, che sfida la Turchia di Ersan Ilyasova e Cedi Osman. La Grecia di Giannis Antetokounmpo scende in campo nel girone F contro il Brasile per il primo posto nel gruppo mentre la Germania deve assolutamente vincere contro la Repubblica Dominicana dopo l’esordio perdente contro la Francia.

Lituania-Canada uno dei big match della giornata, con la squadra di coach Nick Nurse obbligata a vincere contro i solidissimi lituani.

Mondiali FIBA, seconda giornata: Germania fuori!

Australia Senegal 81-68: l’Australia vince anche la sua seconda partita e si issa al primo posto nel girone H, il Senegal cade ancora dopo la rovinosa sconfitta all’esordio contro la Lituania. protagonista assoluto della serata è Joe Ingles: l’ala degli Utah Jazz chiude la sua partita ad un assist dalla tripla doppia (17 punti, 10 rimbalzi, 9 assist e pure 2 stoppate) e con una valutazione di 32. Il top scorer di serata è Patty Mills con 22 punti.

il parziale giusto per i Boomers arriva nel terzo quarto dopo un primo tempo ben giocato dal Senegal (36-34 Australia). 24-17 nella terza frazione e Aussie che mettono la freccia nonostante la buona prova offensiva di Xane Dalmeida (19 punti, 5 rimbalzi e 4 assist in 38 minuti) e la fisicità di Youssoupha Ndoye (doppia doppia da 14 punti e 10 rimbalzi). La difesa del Senegal fatica contro il movimento di palla dell’Australia (28 assist per la squadra di coach Lemanjs), con Ingles e Matthew Dellavedova in evidenza.

Nuova Zelanda Montenegro 93-83: subire 93 punti dalla Nuova Zelanda non è un buon viatico per il Montenegro di Nikola Vucevic, che con la seconda sconfitta in altrettante gare pone fine al suo Mondiale già al primo turno. Corey Webster segna tutti i canestri importanti per i Tall Blacks e chiude con 25 punti, 6 rimbalzi, 7 assist e 6 su 8 al tiro pesante. Il Montenegro fatica a coinvolgere Vucevic in attacco (sistematicamente raddoppiato se non triplicato) ed il duo Petar Popovic-Bojan Dubljevic non riesce a dare continuità nonostante la grinta.

Montenegrini fallosissimi e nervosi (30 falli di squadra per 33 tiri liberi concessi) e che perdono addirittura coach Mitrovic, espulso a fine primo tempo per proteste. La Nuova Zelanda non brilla per talento individuale, ma la squadra gira, lotta a rimbalzo e difende, rintuzza il tentativo di sorpasso degli avversari a metà terzo quarto e vince la partita quando il Montenegro perde la testa. Nikola Vucevic troppo solo chiude con 15 punti e 8 rimbalzi in 27 minuti.

Repubblica Ceca Giappone 89-76: ancora zero vittorie per Rui Hachimura, futuro giocatore degli Washington Wizards, la Giappone non bastano i suoi 21 punti con 6 rimbalzi per avere la meglio della Repubblica Ceca che torna in corsa dopo la sconfitta all’esordio contro Team USA.

Tomas Satoransky, Jaromir Bohacik e Blake Schlib i fari della squadra, i tre segnano 59 degli 89 punti della squadra ceca, che gioca una partita ordinata (sole 5 palle perse) e dopo il 20-18 Giappone di fine primo quarto non si volta più indietro. I Cechi campeggiano a rimbalzo d’attacco (14) e segnano 35 punti dalla panchina, per il Giappone oltre ad Hachimura buona prova dell’ex Memphis Grizzlies Yuta Watanabe (15 punti e 5 rimbalzi). La Repubblica Ceca si giocherà il secondo posto nel girone E contro la Turchia nella terza ed ultima giornata.

Repubblica Dominicana Germania 70-68: clamoroso al Cibali, anzi a Shenzhen. La Germania di Dennis Schroder, Daniel Theis, Maxi Kleber e Paul Zipser è fuori, contro i dominicani arriva la seconda sconfitta di misura dopo quella contro la Francia, la prima delusione del torneo è quella dei tedeschi. Leggi qui sulla clamorosa eliminazione della Germania.

Mondiali FIBA seconda giornata: Team USA col brivido, il Brasile stende la Grecia

Lituania Canada 92-69: troppe le assenze eccellenti per Team Canada, e troppo forte il girone H per essere competitivi, canadesi distrutti dalla Lituania e fuori dai Mondiali. Sabonis e Valanciunas dominano sotto i tabelloni (46-27 a rimbalzo per i baltici!), Mantas Kalnietis guida la squadra da veterano ed Edgaras Ulanovas dello Zalgiris Kaunas (15 punti) è il miglior realizzatore per coach Adomaitis. Il Canada va subito sotto (24-14 nel primo quarto) e la partita non c’è, Kyle Wiltjer l’ultimo ad arrendersi (24 punti in 32 minuti), Cory Joseph prova a vestire i panni del trascinatore ma sbaglia troppo (15 punti ma con il 38% al tiro e 4 palle perse).

La Lituania ora fa davvero paura: lunghissimi sotto canestro (19 rimbalzi offensivi oggi), con tanti veterani affidabili (Maciulis, Kuzminkas, Seibutis) e con una difesa affidabile (+54 di differenza punti in due partite), la strada per la medaglia per le favorite passerà anche dalle parti delle “torri gemelle” Domantas Sabonis – Jonas Valanciunas. Australia Lituana, che varrà il primo posto nel girone, è una partita da non perdere.

Brasile-Grecia 79-78: Giannis Antetokounmpo ha problemi di falli, il Brasile non molla sul -15 e rimonta, ecco la prima sconfitta della Grecia. Partita maiuscola dei verdeoro con un Anderson Varejao da 22 punti e 9 rimbalzi, che recuperano lo svantaggio accumulato nel primo tempo (40-30 Grecia all’intervallo) e vincono grazie all’errore dalla lunetta allo scadere di Kostas Sloukas, che con la Grecia sotto di tre punti si guadagna un fallo ma fa solo 2 su 3.

Antetokounmpo commette il terzo fallo nel secondo quarto e gioca solo 28 minuti (15 punti e 4 rimbalzi) e chiude la sua partita anzitempo con 5 falli. Varejao, Marquinhos Souza e Leandro Barbosa i migliori per il Brasile di coach Aza Petrovic che è ora primo nel girone F. Grecia-Nuova Zelanda chiuderà il girone e sancirà la seconda classificata.

USA Turchia 93-92: gli Stati Uniti se la vedono brutta contro la Turchia, solo 4 errori di fila dalla lunetta di Dogus Balbay e Cedi Osman condannano i turchi ai supplementari dopo una partita giocata al limite della perfezione. Qui il recap della vittoria rocambolesca di team USA contro la Turchia.

Francia Giordania 103-64: partita utile per gli esprimenti per coach Vincent Collet quella contro la Giordania, la Francia è già in vantaggio di 17 punti (50-33) all’intervallo. Non gioca Nicolas Batum, Nando De Colo (19 punti), Rudy Gobert (16 con 13 rimbalzi) e Frank Ntilikina (12 punti, 5 assist e 5 rimbalzi) i migliori in campo per i Blues, primi nel girone G e che attendono l’incredibile Repubblica Dominicana per il primato.

You may also like

Lascia un commento