fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationEvidenza Cinque idee per cinque squadre che potrebbero arrivare a Draymond Green

Cinque idee per cinque squadre che potrebbero arrivare a Draymond Green

di Michele Gibin

Draymond Green trade: Denver Nuggets

Troppa grazia, Denver Nuggets.

Inizio non esaltante per gli uomini di coach Mike Malone, la sua sfuriata preventiva alla quinta partita stagionale contro i suoi titolari (Nikola Jokic e Jamal Murray i bersagli, non dichiarati ma palesi) è li a dimostrarlo.

I Nuggets erano considerati i primi dell’ipotetica lista di inseguitori di Bradley Beal, prima che la star degli Wizards accettasse un ricco rinnovo biennale che ha rimandato il discorso trade a data da stabilirsi. Beal potrà non essere più disponibile, ma il ben di Dio di cui i Nuggets disporrebbero lo è ancora.

Gary Harris non è il tipo di giocatore che interesserebbe ai Golden State Warriors, per motivi di ruolo. Il contratto di Will Barton si protrarrà fino al termine della stagione 2021\22, ma non è particolarmente oneroso, soprattutto per un giocatore dotato di tiro, atletismo e mentalità difensiva come l’ex Blazers. Malik Beasley ha abbastanza talento da valere un’occhiata approfondita, ed il suo minutaggio in questo inizio di stagione è in calo.

draymond green trade

Michael Porter Jr, la chiave per arrivare a Green?

Juan “Juancho” Hernangomez è un giocatore in grado di dare un contributo immediato. Il posto di Barton in un’eventuale trade potrebbe essere preso da Mason Plumlee: contratto in scadenza ma lungo mobile, atletico, che servirebbe come il pane ai Golden State Warriors di oggi (Marquese Chriss non può essere la risposta, Eric Paschall potrebbe diventarlo) e di domani.

OK. Ma perché mai i Golden State Warriors dovrebbero stare a sentire? Per un nome: Michael Porter Jr. Il prodotto di Missouri è ancora oggi uno dei giovani prospetti più interessanti dell’intera NBA, i Denver Nuggets hanno parlato senza ritegno (e con evidenti doppi fini) durante il training camp di quanto Porter fosse il miglior giocatore in campo in allenamento, la pre-season dell’ex Tigers è stata scintillante.

Michael Porter Jr non ha messo piede in campo nelle prime quattro uscite stagionali dei Nuggets, contro i New Orleans Pelicans ha segnato 15 punti nel garbage time, ed al suo esordio assoluto NBA. Pur non avendo ancora dimostrato nulla, e pur essendo reduce da un serio problema alla schiena, l’ala ex Mizzou assomiglia già oggi ad un passepartout per ogni trade possibile per i Denver Nuggets. E poi, volete mettere il fascino di un front-court Nikola Jokic-Draymond Green?

Per restare sempre aggiornati sulle notizie del grande basket americano iscrivetevi ai nostri account social!
NBAPassion Pagina Facebook
NBA Passion Group su Facebook
nbapassion_com su Instagram
@NBAPassion_com su Twitter

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi